Cerca nel sito:

Architettura 3d: Paladozza di Bologna in 3d

Di Gianluca Panebianco, Data di pubblicazione: 2 Marzo 2002, Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2002

Realizzato nel 2001 per Oiko, il progetto del Paladozza 3D è stato commissionato da Fortitudo Pallacanestro Bologna, uno dei club di basket piu' prestigiosi d'Italia.

Il modello 3d del Paladozza di Bologna è stato realizzato in ogni dettaglio non solo per quanto riguarda l'esterno, ma anche negli ambienti interni: il campo, la palestra, gli studi di Radio Bruno, l'Internet Point Nextra, il Fortitudo Store, il bar/ristorante Trublù, gli spogliatoi, la sala stampa, la sala elite, i corridoi di passeggio per il pubblico, quelli sotterranei per gli addetti ai lavori, sono solo alcuni degli ambienti presenti nel progetto.

La realizzazione del modello 3d del Paladozza è tuttavia solo una parte dell'intero progetto che prevede la pubblicazione sul web sul sito ufficiale della Fortitudo Bologna e la realizzazione di una visita virtuale del Paladozza di Bologna anche attraverso il web, da pubblicare sul sito ufficiale della Foritudo Basket Bologna.

Ogni ambiente, quindi, è stato reso visitabile mediante un'applicazione realizzata in Flash con la quale è possibile immegersi all'interno della struttura, spostarsi da una locazione all'altra, scoprendo così numerose informazioni presenti in ciascun ambiente, come foto, testi, file audio, ecc.
La navigazione degli ambienti è stata effettuata mediante rendering statici per consentire a qualunque utente web di poter navigare nel Paladozza 3d di Bologna con velocità acettabili (nel 2001 la velocità di connessione più diffusa era ancora a 56k).

Modellato interamente tramite Lightawave 3d, il modello riproduce fedelmente l'architettura originale, compresa di sponsor, cartelloni, piante, fin nei minimi particolari, grazie ad un lungo sopralluogo avvenuto nell'ottobre 2001.

I Rendering dell' architettura esterna sono stati realizzati tramite Lightwave 3d 7.0, con radiosity ed uno Skydome.
Per alcuni ambienti interni è stato impiegato il calcolo radiosity, mentre per alcune locazioni più complesse (ad esempio il campo da gioco), il rendering è stato effettuato utilizzando clusters di luci spot e point.

Data realizzazione: luglio 2001 - febbraio 2002.

La visita virtuale del Paladozza di Bologna è rimasta online sul sito ufficiale della Fortitudo Basket Bologna fino al 2004.



Inserisci il tuo commento