Cerca nel sito:

Il Grande Mazinga in 3d

Di Gianluca Panebianco, Data di pubblicazione: 8 Giugno 1998, Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 1998

I modelli in 3d

Grande Mazinga : E' stato il primo robot che ho modellato ed e' stato il primo apparso sul mio sito, la notte del 6 giugno 1998.
E' forse il modello che ha subito i maggiori cambiamenti e tuttora sto apportando delle profonde modifiche, rimodellando gran parte degli elementi (a cominciare dalla testa).
Attualmente, il modello si compone di 53 elementi per 13.892 poligoni, di cui 6.181 sono stati utilizzati per le due mani. A questo si devono aggiungere i 1.546 poligoni dello Scrander, le ali che escono dalla schiena del robot quando questi deve volare.

Brain Condor : Ho modellato 2 versioni del veivolo pilotato da Tetsuya Tsurugi. La prima era molto approssimativa e poco dettagliata, ed e' stata sostituita dalla nuova versione modellata in Lightwave 3D che conta solo 1.198 poligoni e realizzata in un paio d'ore. Ovviamente il cockpit e' ruotabile, assumendo le due configurazioni: quella di volo libero, e quella "verticale" per il pilotaggio del Grande Mazinga.

Fortezza delle Scienze : la base del Grande Mazinga, e' abbastanza semplice e la sua modellazione non mi ha impegnato per molto tempo. Il modello che ho realizzato, nonostante nelle immagini non si possa vedere, e' completo della parte subacquea, importante sopratutto per ricreare la sequenza di agganciamento del Brain Condor col Robot.
E' composta da 7.880 poligoni totali, di cui 6.352 per la parte superiore, numero alto per la mia scelta di realizzare le finestre in maniera poligonale e non utilizzando una texture (che invece andrebbe bene in un videogioco).

Fortezza di Micene : Per quanto riguarda la Fortezza di Micene, ringrazio il Dr.Infierno (Dr. Hell) per avermi spedito numerose immagini, e Gianni Soldati per l'aiuto nella creazione della mesh delle facce dell'astronave.
Anche qui, il modello e' abbastanza semplice, la difficolta' maggiore risiede nella scarsita' di informazioni ed immagini reperibili su Internet (la fonte primaria per le mie realizzazioni).
Il modello e' composto da 8.672 poligoni, numero abbastanza alto per la forma cilindrica dell'oggetto.

Il Robot

Alto 25 metri, pesante 32 tonnellate e capace di volare a mach 3 senza bisogno di moduli aggiuntivi grazie a delle ali che all'occorrenza gli spuntano dalla schiena, Il Grande Mazinga per essere pilotato deve unirsi al Brain Condor, che si inserisce nella testa nella cavita' protetta da due grandi corna bianche.
Risiede in un hangar subacqueo affianco alla Fortezza delle Scienze, una piattaforma in mezzo al mare al di sotto della quale si trova anche l'hangar del Brain Condor che, attraverso una fitta rete di tunnels subacquei e sotterranei, riesce a eludere il nemico, uscire in cielo aperto ed unirsi al Grande Mazinga.
E' costruito con una nuova lega metallica, la superlega NZ, evoluzione della super lega Z del Mazinga della serie precedente, e per questo e' piu' resistente agli attacchi rispetto a Mazinga Z.

La Serie

Nella Fortezza delle Scienze si trova il centro di comando per la lotta contro il Regno di Micene, un popolo venuto dalle viscere della Terra che, comandato dall'Imperatore delle Tenebre, vuole sottomettere l'umanita'.
Il professor Kenzo Kabuto, figlio di Juzo e padre di Koji, pilota di Mazinga Z nella serie precedente, coordina la difesa terrestre: per questo, alleva e prepara al combattimento il piccolo orfano Tetsuya Tsurugi a cui, una volta divenuto adulto, viene affidata la guida del Grande Mazinga, un nuovo robot piu' potente del precedente, creato dal dott. Kenzo Kabuto sulla base delle conoscenze del padre.

In aiuto al Grande Mazinga troviamo un Robot femminile, Venus Alfa, pilotata dalla nippo-africana Jun Honoo, il gia' visto Boss Robot, sempre guidato (nel vero senso della parola, dato che usa un volante di un'automobile per impartire i comandi) da Boss. Durante la serie si aggiungera' anche Robot Junior, un robot guidato dal piccolo Shiro Kabuto, figlio del Dott. Kenzo.
La serie termina in maniera drammatica: l'impero delle tenebre sferra un attacco violentissimo, il Grande Mazinga e' in difficolta', in suo aiuto accorre Koji alla guida di Mazinga Z, che nell'occasione scopre di essere il figlio del professor Kenzo Kabuto. Questi, che era stato tenuto in vita grazie ad innesti biomeccanici proprio per condurre la battaglia contro il male, si sacrifica per la vittoria del bene, lasciando orfani per la seconda volta Koji e Tetsuya.

Guarda altre gallerie e renderings sugli Anime robots in 3d



Inserisci il tuo commento