Cerca nel sito:

Modellare un Anime Robot in 3d (2/4): impostazione della gerarchia

Di Gianluca Panebianco, Data di pubblicazione: 11 Aprile 2007, Ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2007

2. Lightwave 3d Layout: Setup della gerarchia del robot, il Pannello Schematic.

Sempre dal Modeler, cliccate sull'ultima icona in alto a destra, posta accanto al selettore dei layer, appariranno delle opzioni: selezionare "Send object to Layout". In questo modo verrà aperto il Layout ed automaticamente caricato il vostro modello.


2.1.
In questa parte del tutorial imposteremo la gerarchia degli oggetti in modo che ogni parte sia collegata ad un'altra a formare una catena; infine ruoteremo ogni oggetto per "mettere in posa" il nostro robot.
Prima di tutto, completiamo il caricamento degli oggetti presenti nella scena aggiungendo il background. Potete scaricarlo direttamente da qui:

3d-model-background.lwo

Nel Layout, selezionate il comando Load Object (Ctrl+o) e selezionate l'oggetto appena scaricato.
In fig. 15 possiamo vedere uno screenshot del Layout con gli oggetti caricati: il robot ed il background.

Aggiungete un Null Object (Ctrl+n) e nominatelo "null_Robot".

2.2.
Ora possiamo creare la nostra catena gerarchica.
Come primissima introduzione alla character animation, introduciamo l'uso del pannello Schematic, accessibile con il tasto "7" (anche del tastierino numerico).
Se non avete modificato le impostazioni di visualizzazione di Lightwave, vedrete che i modelli 3d (compreso l'oggetto null) vengono rappresentati con un rettangolo azzurro, la camera con uno verde, mentre la light con un rettangolo porpora.
Il pannello schematic è molto utile in quanto - in seguito - vi consentirà di selezionare facilmente ogni oggetto.
Tuttavia il pannello ha bisogno di una bella ordinata... quello che dobbiamo fare ora, per prima cosa, è di posizionare gli oggetti 3d (tralasciate ma camera e la light) in modo che visti nell'assieme assomiglino ad un umanoide... vi ricordate dei Lego? Una cosa del genere... partiamo allora spostando le due coscie: dobbiamo posizionarle al di sotto del bacino, la coscia sinistra in basso a sinistra del bacino, la coscia destra in basso a destra del bacino.
Lasciate un po' di spazio tra un oggetto ed un altro.
Passate adesso alle gambe: posizionatele al di sotto delle rispettive coscie, e fate lo stesso con i piedi.
In fig. 16 trovate uno screenshot di quello che dovrebbe essere il risultato.

IMPORTANTE: ricordate che spostanto gli oggetti nella visualizzazione Schematic, non vengono spostati gli oggetti 3d nello spazio del Layout, ovvero, se tornate alla precedente visualizzazione (ad esempio, Perspective, con il tasto "4") troverete gli oggetti nella stessa posizione in cui li avevate lasciati prima, ovvero come in fig.15.

2.3.
Sempre nel pannello Schematic, continuate a posizionare gli oggetti.
Selezionate la vita e spostatela al di sopra del bacino, il torace sopra alla vita, il collo sopra al torace e d infine la testa sopra al collo.
Ora passate alla struttura delle braccia: posizionate le spalle laterlamente al torace, e proseguitre con le braccia e le mani.

Infine posizionate il null_robot in mezzo tra i piedi.

La fig. 17 mostra il pannello schematic al termine delle operazioni.

2.4.
A questo punto non abbiamo ancora strutturato la catena gerarchica vera e propria.
Lo step successivo sarà proprio quello di definire i legami tra un elemento e l'altro: questi legami verranno visualizzati nel pannello Schematic con delle frecce azzurre.

Procederemo selezionando prima l'oggetto "figlio", e successivamente il padre: per figlio e padre intendiamo un oggetto che dipende dall'altro. Il figlio nel costro caso dipende dal padre; un esempio di questa relazione è la catena piede - gamba: il piede è figlio della gamba, così come la testa è figlia del collo, ecc.

Procediamo quindi selezionando proprio il piede sinistro (l_foot) e, tenendo premuto il tasto CTRL, selezioniamo il padre, ovvero la gamba sinistra (l_leg); adesso possiamo lasciare il pulsante CTRL. Continuiamo selezionando la gamba sinistra (l_leg), premiamo CTRL, e selezionamo la coscia sinistra (l_thigh). Completiamo questa prima catena collegando la coscia sinistra (l_thigh) con il bacino (pelvis).

In fig. 18 potete osservare il risultato: osservate bene la direzione delle frecce!
Adesso, effettuiamo la stessa operazione per la parte destra, collegando il piede destro (r_foot) con la gamba destra (r_leg), la gamba destra (r_leg) con la coscia destra (r_thigh) e la coscia destra (r_thigh) con il bacino (pelvis).

Passiamo adesso alle braccia, iniziando prima con quella sinistra:
colleghiamo la mano (l_hand) con il braccio (l_arm), il braccio (l_arm) con la spalla (l_shoulder), e la spalla (l_shoulder) al torace (chest).
Stessa operazione per la parte destra (oggetti interessati: r_hand, r_arm, r_shoulder e di nuovo chest.

In fig. 19 osservate la situazione attuale del setup del nostro robot.

Ora è il turno della testa (head): collegatela al collo (neck), ed il collo (neck) al torace (chest).
Completiamo il setup del robot collegando il torace (chest) alla vita (waist) ed infine la vita (waist) al bacino (pelvis). Ultimo step: collegate la vita all'oggetto null (null_robot).

Abbiamo così completato il setup del nostro primo robot.

In fig. 20 viene mostrato il pannello Schematic al completamento delle operazioni.

Adesso siamo pronti per impostare la scena, mettere in posa il nostro robot ed effettuare qualche rendering.

Modellare il vostro primo Robot in 3d
> Precedente 1 2 3 4 Successivo >



Inserisci il tuo commento