Cerca nel sito:

Modellare un Anime Robot in 3d (3/4): impostazione della scena

Di Gianluca Panebianco, Data di pubblicazione: 18 Aprile 2007, Ultimo aggiornamento: 18 Aprile 2007

3. Setup della scena : impostazione della Camera, delle Luci e settaggi aggiuntivi

3.1.
Selezioniamo la Camera (Shift + c) e, sul pannello di sinistra, iniziamo a spostarla lungo gli assi X e Z (non solleviamola da terra): Avvicinandoci al robot (asse Z), decentriamola verso destra (asse X).

Premiamo il tasto "y" per accedere ai comandi di rotazione Heading, Pitch e Bank: ruotiamo la camera in modo da mantenere il robot al centro dello schermo.

Spostando e ruotando la camera cerchiamo di posizionarci in modo da visualizzare il robot nella sua interezza; la prospettiva dal basso, ci aiuterà a conferire maestosità al robot. Ovviamente potete posizionare la Camera dove meglio volete, sperimentare è una delle cose più importanti!
In fig. 21 potete osservare il layout al termine del posizionamento della Camera.

3.2.
Adesso spostiamo la luce: analogamente con quanto fatto già con la Camera, selezioniamo prima la Light con il tasto CTRL+L (dovrebbe essercene una sola nella scena), quindi il tasto "5" per accedere alla visualizzazione del pannello dalla prospettiva del punto di luce.
Clicchiamo il tasto "t" per spostare la luce: allontaniamoci dal Robot spostandoci anche verso l'alto, in modo da mantenere il robot sempre al centro dello schermo.
In caso sia necessario, premete il tasto "y" per poter ruotare la Light e mantenere li robot al centro della visualizzazione.

Il nostro rendering sarà molto semplice, e poichè l'obiettivo di questo tutorial è un altro, non applicheremo un setup di luci complesso alla scena: ci basterà spostare un solo punto luce ed applicare l'algoritmo radiosity per ottenere il rendering finale.

In fig. 22 viene proposta la prospettiva della Light al termine delle impostazioni; per completezza, riassumiamo i valori da attribuire ad essa:

  • X: -15.6 m.
  • Y: 23.4 m.
  • Z: -11.3 m.
  • H: 47.60°
  • P: 46.00°
  • B: 0°

Adesso, sempre con la Light selezionata, premiamo il tasto "p" per accedere al pannello Light Properties; impostiamo le proprietà come da fig. 23.

Dopo aver effettuato queste impostazioni, apriamo il pannello Rendering Globals, ed il tab Global Illumination. Qui attiviamo il Radiosity (cliccando sul check Enable Radiosity), ed impostiamo il pannello come da fig. 24.

Apriamo infine il pannello Effects (CTRL + F5) e selezioniamo per il Backdrop Color il colore bianco (RGB: 255, 255, 255).
Verifichiamo che l'opzione Gradient Backdrop NON sia selezionata.

Adesso è tutto pronto, e possiamo dedicarci all'ultima parte (e anche più divertente) del tutorial, ovvero mettere in posa il robot.

3.3.
Impostiamo adesso il metodo di visualizzazione.
Suddivideremo il layout in due: apriamo il pannello Preferences / Display (tasto "d"), e selezioniamo nella prima combo box ("Viewport Layout") la voce Double Vertical (vedere la fig. 25); chiudiamo il pannello.
Adesso selezioniamo "Camera View" per la visualizzazione del pannello di sinistra, e "Schematic" per quella di destra. In questo modo, quando dovremo mettere in posa il robot potremo selezionare le parti del corpo in maniera immediata, direttamente attraverso il pannello Schematic View.

In fig. 26 viene visualizzata l'interfaccia del Layout al termine delle impostazioni.

Prima di procedere, verifichiamo che il robot sia "poggiato" sul pavimento (l'oggetto "ground"). Se così non fosse, selezioniamo il "pelvis" e spostiamolo di conseguenza. Nel caso del nostro tutorial, se abbiamo seguito tutto il processo correttamente, il pelvis dovrebbe essere posizionato al valore Y di 4.96m circa.

Modellare il vostro primo Robot in 3d
< Precedente 1 2 3 4 Successivo >



Inserisci il tuo commento