Cerca nel sito:

Modellare un Anime Robot in 3d (4/4): posa del modello e rendering

Di Gianluca Panebianco, Data di pubblicazione: 25 Aprile 2007, Ultimo aggiornamento: 25 Aprile 2007

4. Posa del modello 3d e rendering finale

4.1
Prima di tutto salviamo le impostazioni.
Premiamo il tasto Invio per creare un nuovo keyframe, nell'impostazione del numero del frame per il quale registrare il keyfame: lasciamo sul frame zero, e selezioniamo "All Items" alla voce "For:"; in questo modo abbiamo salvato un keyframe per tutti gli oggetti presenti nella scena.

Utilizzeremo il frame zero per ripristinare le impostazioni di default del nostro robot, in caso dovessimo sbagliare qualche operazioni o volessimo ricominciare daccapo con la modifica della posa.

Per impostare la posa vera e propria ci appoggeremo ad un nuovo frame; poichè il nostro obiettivo è quello di realizzare un rendering statico (NON un'animazione), non imprta su quale frame ci posizioneremo: in questo tutorial sceglieremo il frame 10.

Dobbiamo copiare tutte le impostazioni del frame zero sul frame 10: posizioniamoci sul frame zero e premiamo il tasto Invio: alla voce "Create key at" inseriamo il numero del frame scelto (10 nel nostro caso), e alla voce "For", selezioniamo "All Items": abbiamo cosi' creato un nuovo frame per tutti gli oggetti presenti nella scena (Camera e Lights comprese).

Ora possiamo spostarci al frame 10 ed iniziare la modifica della posa del robot.
Ricordiamoci di salvare il progetto di tanto in tanto...

4.2
Per la selezione delle varie parti del corpo ci serviremo del pannello Schematic preparato in precedenza, e per la posa utilizzeremo solo ed esclusivamente le proprietà H, P, B (heading, pitch e bank) di rotazione di ciascun oggetto.

Iniziamo selezionando la vita, ruotandola un po' (solo qualche grado!) in avanti (proprietà PITCH); proseguiamo con il torace e portiamolo un po' all'indietro (sempre con il Pitch)... per simulare il petto in fuori,... ;-) Il valore per la rotazione del torace dovrebbe essere un po' maggiore di quello usato per la vita.

Per il risultato, basiamoci sulla prospettiva dalla Camera.
Passiamo alla testa, e ruotiamola in modo da fingere che il robot guardi direttamente la Camera: usiamo a questo scopo i parametri H e P.

In questo modo, il robot non è propriamente in equilibrio, in quanto il torace si trova leggermente indietro rispetto al baricentro ideale: questa mancanza di equilibrio dev'essere compensata dalla posizione della parte inferiore del robot, ovvero delle gambe. Selezioniamo le cosce e sposiamole un po' all'indietro (Pitch, più o meno degli stessi gradi del torace), divarichiamo leggermente le cosce (parametro Bank) in modo da rendere più stabile il robot ed in una posizione meno "sull'attenti". Ruotiamo la sola gamba sinistra (quella più vicina alla Camera) del valore Heading, in modo che il piede sia rivolto frontalmente verso la Camera.
Ok, abbiamo quasi finito, non ci resta che allineare i piedi al terreno.
Poichè questo non è un tutorial sul setup dei personaggi ne' sulla Inverse Kinematics (IK), non abbiamo effettuato un setup tale da permetterci di avere i piedi sempre fissi sul terreno: dovremo far questo manualmente... magari rimandiamo la spiegazione di un setup di questo tipo ad un futuro tutorial...

Cambiamo il tipo di visualizzazione della metà sinistra - quella che visualizza il punto di vista della Camera - ed impostiamola sul Front (tasto "1"), l'obiettivo è quello di allineare le "suole" dei piedi con il terreno: utilizziamo tutti i parametri H, P e B per questo scopo.

Ora spostiamoci alle spalle ruotiamole un po' all'esterno (heading), per simulare ancora meglio una posa con il petto in fuori, e con il pitch portiamole all'indietro (pitch), sempre per dare equilibrio alla posa. Infine con il bank allarghiamole leggermente verso l'esterno.
Selezioniamo le braccia, e ruotiamole (pitch) più o meno degli stessi gradi delle spalle, ma in direzione opposta, e facciamo altrettanto con il parametro bank; lasciamo l'heading su 0.
Completiamo la posa selezionando le mani e ruotandole (bank) leggermente, ancora verso l'interno.

Nella seguente tabella vengono mostrati i valori utilizzati. Prima di copiarli, pero', vi invito ad effettuare delle prove voi stessi, magari provando da soli nuove pose.

# Layer Italiano Inglese H P B
1 bacino pelvis 0 -4.20 0
2 ds_coscia r_ thigh 6.30 -9.60 -9.30
3 ds_gamba r_leg -0.90 4.50 0
4 ds_piede r_foot 0.10 4.90 8.80
5 sn_coscia l_ thigh -6.90 1.40 4.70
6 sn_gamba l_leg 0.20 -2.90 0
7 sn_piede l_foot -1.40 5.00 -5.70
8 vita waist -1.70 4.40 0
9 torace chest -0.60 4.40 0
10 ds_avanbraccio r_shoulder 13.10 -6.20 0
11 ds_braccio r_arm -8.60 17.70 0
12 ds_mano r_hand 0 0 8.00
13 sn_avanbraccio l_shoulder -5.20 -3.30 0
14 sn_braccio l_arm 7.20 16.40 0
15 sn_mano l_hand 0 0 -12.20
16 collo neck 0 0 0
17 testa head -7.30 -4.80 0

Ok. Dovremmo aver terminato. Lanciamo il rendering (F9). Dovremmo ottenere qualcosa di simile all'immagine seguente:

Soddisfatti? Questo è il vostro primo robot. Ad ogni modo, il tutorial non è ancora finito... :-)

La cosa interessante infatti è che, a questo punto, potrete sostituire le varie parti del corpo che abbiamo modellato con altre più complesse, ottenendo il vostro robot preferito.

Spero che il tutorial, nonostante il basso livello di complessità, vi sia piaciuto.
Vi invito a segnalarmi eventuali errori, inesattezze, o suggerimenti per poterlo migliorare.

A presto e al prossimo tutorial in 3d! :-)

Modellare il vostro primo Robot in 3d
< Precedente 1 2 3 4



Inserisci il tuo commento