Cerca nel sito:

Report: il Make-up del Pianeta delle Scimmie

Di Gianluca Panebianco, Data di pubblicazione: 24 Settembre 2006, Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2006

Tempo fa, sfogliando la rivista Media World Magazine, ho trovato questo interessante articolo che mostra, passo-passo, i passaggi che intercorrono per trasformare un attore in una scimmia. La procedura non si avvale di mezzi informatici, percui niente 3d, compositing e video effects vari: qui si tratta solo di make-up, ovvero di uso di trucch, maschere in silicone o altri materiali, finti peli e cose del genere. Beh, il mondo degli effetti speciali è molto vasto: ogni tanto una divagazione dal mondo dei computer può essere interessante... buona lettura!

Aggiornamento del 24 settembre 2006:
Il buon Carlo Macchiavello (sito web: www.macchiavello.com), artista 3d di fama internazionale, Lightwave 3d user con anni di esperienza, e già autore del tutorial su Sasquatch che trovate sempre in questo sito, mi ha fatto notare che nell'articolo ripreso dalla rivista di cui sopra molte inesattezze, che ho prontamente sostituito con le correzioni da lui suggerite. Grazie Carlo!

Ricordiamo inoltre l'autore del trucco, Rick Baker, vincitore di un oscar per questo lavoro e sei in totale per gli il trucco speciale (categoria che praticamente hanno inventato per premiarlo per il lavoro ne "Un lupo mannaro americano a londra" del 1981).


All'inizio era un uomo...

Nella foto qui a fianco, Kevin Grevioux, l'attore di cui abbiamo seguito passo dopo passo il trucco per diventare scimmia, prima dell'inizio della "metamorfosi", ed il risultato finale dopo il make-up: nel film Il pianeta delle scimmie, Grevioux ricopriva ben tre ruoli con altrettanti trucchi da scimmia diversi. Tutto il materiale per il trucco è stato inviato direttamente da Los Angeles, come anche direttamente dagli Stati Uniti arrivano i make-up artists.


1. Pulizia della pelle (ore 10:00)

Prima del trucco viene pulita la pelle dal grasso e altre impurità, poi si da una buona crema idratante non grassa. Questo per facilitare la successiva applicazione di adesivi (atossici e testati in medicina). Spesso vengono utilizzati gli stessi prodotti adesivi creati per persone che hanno subito incidenti e portano protesi per molte ore al giorno).


2. La calotta e le sopracciglia (ore 10:10)

Sulla testa viene sistemata una piccola calotta per tenere i capelli piatti, per poter applicare meglio il trucco. Per le opracciglia, normalmente viene utilizzato cerone da trucco.


3. La calotta cranica (ore 10:22)

Da un apposito supporto viene prelevata la prima parte di maschera in materiale siliconico, che viene attentamente posizionata sulla testa dell'attore. Ogni maschera è creata perfettamente sullo stampo della faccia dell'attore.


4. Fissaggio del cranio (ore 10:36)

La porzione di maschera appena messa in posizione, viene attentamente incollata alla pelle lungo tutti i contorni, lungo i quali lo spessore si assottiglia sempre più. Alla fine sarà garantita una perfetta aderenza tra pelle e maschera.


5. I denti (ore 10:41)

Viene inserita nella bocca dell'attore un'apposita dentiera.


6. La colla sulla faccia (ore 10:55)

Per poter procedere all'applicazione della maschera frontale, è necessario prima distribuire uniformemente sul viso dell'attore uno strato di colla. L'attore sta con la bocca un po' aperta per favorire l'applicazione della colla anche sulle labbra


7. Un colpo di phon (ore 11:01)

Quando la cola è distribuita, un truccatore con un piccolo phon opera una prima asciugatura per far si che l'aderenza alla maschera frontale sia perfetta.


8. Applicazione maschera frontale (ore 11:08)

E' una delle fasi più delicate: una truccatrice appoggia la maschera sul viso dell'attore facendo attenzione al perfetto posizoinamento. Subito dopo, maniera frenetica i due make-up artist verificano che la maschera sia correttamente posizionata e non faccia "pieghe": non c'e' molto tempo prima che la maschera diventi perfettamente solidale con la pelle.


9. Arriva il mento (ore 11:33)

Per permettere il perfetto movimento della bocca, il mento è una porzione separata della maschera. Proprio come per gli altri pezzi, anche il mento viene fissato con la colla.


10. Tre pezzi in uno (ore 11:48)

I diversi pezzi di "pelle" vengono fatti combaciare perfettamente gli uni con gli altri. Sulla destra sono visibili i piccoli buchi nella maschera, in corrispondenza dell'orecchio, che permettono all'attore di sentire.


11. Palpebre e narici (ore 12:04)

All'interno delle narici e sulle palpebre è ancora visibile la pelle dell'attore, ma per poco, visto che i truccatori non esitano a dipingere tutto del colore della pelle della scimmia. Alla fine del trattamento non resterà in vista più nessuna porzione della pelle vera; anche le labbra verranno colorate quasi fin all'interno della bocca.


12. Una mano di vernice (ore 12:12)

Viene passata della cipria colorata sulla maschera per ridurre la lucidità della protesi, dal momento che questa dovrà simulare una pelle non lucida.


13. Barba e capelli pronti (ore 12:30)

L'intero kit barba e capelli attende su un apposito stampo che ne mantiene la forma corretta. I peli sono agganciati su sottilissime reti che vengono fissate alla pelle della scimmia, sempre con l'ausilio della colla.


14. E' spuntato il pizzetto (ore 12:38)

In pochi secondi viene applicato il pizzetto; dop l'asciugatura della colla, con un normale pettineviene fatta anche una sorta di messa in piega.


15. Barba e basette (ore 12:43)

Allo stesso modo, vengono applicate le lunghe basette che diventano anche una sorta di barba. Dopo l'applicazione, si lavora molto sulla mimetizzazione della rete di suporto.


16. I ritocchi alla barba (ore 13:00)

Sempre per far sembrare la barba assolutamente naturale, vengono dipinti alcuni punti della pelle per nascondere piccole imperfezioni della barba finta, oramai usata molte volte.


17. Crescono i capelli (ore 13:10)

A questo punto vengono posizionati i capelli, che vanno a legarsi perfettamente con le basette. In alcui punti i capelli vengono fissati con la colla.


18. Rinfoltire la barba (ore 13:24)

Gruppi di peli già tagliati a misura vengono applicati solo con la colla per rinfoltire la barba. Con il pettine poi vengono eliminati i peli che non si sono saldamente attaccati.


19. La testa è finita (ore 13:35)

La barba aggiuntiva viene tagliata a misura; successivamente si fa anche una sorta di messa in piega, per dare la corretta arricciatura alla barba. A questo punto la testa è finita, si passa ai costumi


20. Un po' di muscoli (ore 13:45)

Anche se l'attore è grande e grosso, una ritoccatina ai muscoli è necessaria: un costume apposito simula tutte le fasce muscolari potenziate della scimmia.


21. I costumi (ore 13:52)

L'attore viene vestito con i fantasiosi costumi del film, Le scarpe e l'armatura vengono ritoccati poco dopo la "posa in opera" per dare un riflesso realistico e coprire alcuni graffi.


22. Alla fine è un guerriero scimmia (ore 14:07)

Eccoci giunti alla fine del lavoro:Kevi Grevioux è già stanco e muore di caldo dentro il suo complesso costume, ma sul set il vero lavoro inizia a questo punto. Il trucco viene mantenuto per tutto il giorno di riprese, quindi per bere è necessario aiutarsi con una cannuccia, mentre per mangiare è necessario mettersi davanti allo specchio per evitare di sporcarsi. A tutta questa procedura va aggiunta, verso sera, un'altra oretta di lavoro per levarsi il trucco. Domani ancora...





Inserisci il tuo commento