Cerca nel sito:

Modellare un Anime Robot in 3d (1/4): modellazione rapida

Di Gianluca Panebianco, Data di pubblicazione: 4 Aprile 2007, Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2007

1. Lightwave 3d Modeler: modellazione 3d di un modello 3d semplificato

Ricordate che questo è un tutorial di base e rivolto prevalentemente agli utenti con esperienza medio-bassa.
Il corso si basa sul software della Newtek, Lightwave 3D, anche se i concetti e le tecniche di modellazione sono assolutamente riproducibili su qualsiasi altro software 3D (3D Studio Max, Maya, XSI, modo, cinema 4d, ecc).

Il primo step che proponiamo consiste nel realizzare una figura 3d umanoide molto semplice: sarà il nostro primo robot e la "guida" per realizzare in futuro modelli più complessi.

Ogni arto del robot (torace, braccia, gambe, ecc) sarà composto da un semplice parallelepipedo e costituirà un oggetto a parte; in seguito vedremo di sostituire gli arti "semplificati" con altri modellati con più cura.

Dopo aver modellato il robot "dummy", importeremo il modello 3d all'interno del Layout di Lightwave3d impostando la catena gerarchica tra gli oggetti;

Alla scena aggiungremo quindi una base su cui far poggiare il robot 3d, delle luci, e modificheremo le impostazioni di global illumination in modo da ottenere un rendering in radiosity.

L'immagine che otterremo dovrebbe essere simile a quella qui a fianco: un modello 3d grezzo di Optimus Prime (Commander nella serie animata italiana), dalla serie Transformers.

Prima di procedere: non dimenticate di salvare il progetto di tanto in tanto...


1.1.
Modelleremo le parti del robot assegnando ad ognuna un colore differente (come nel rendering finale).Iniziamo realizzando il bacino. Posizionarsi sul layer n.1.

Selezioniamo il tool Box con la combianzione Shift+x, quindi apriamo il relativo pannello Numeric (tasto n) ed assegniamo i seguenti valori:

Width = 1.7m   |   Height = 0.8m   |   Depth = 1.1m

assicurarsi di lasciare a 0 i valori relativi a Center X, Y e Z.
Premere il tasto q per assegnare una nuova surface al bacino: chiamarlo semplicemente darkGray ed impostare il colore 126.126.126 (un colore grigio, appunto...). In fig. 1 possiamo osservare il risultato.

1.2.
Procederemo nella stessa maniera anche per le altre parti del corpo...
Proseguiamo con le gambe: dapprima la coscia, poi lo stinco ed infine il piede. Realizzeremo la gamba destra, ed in seguito duplicheremo ogni elemento per creare quella sinistra.

Coscia (fig.2):
spostarsi sul layer 2, creare un box con le seguenti caratteristiche:

Width = 0.8m   |   Height = 1.8m   |   Depth = 0.9m
Center X = -0.5m   |   Center Y = 1.2m   |   Center Z = 0

creare una nuova surface (sempre tasto q), chiamarla white, ed impostare il colore 248.248.248.

Gamba (fig.3):
spostarsi sul layer 3, creare un box con i valori:

Width = 0.9m   |   Height = 2.2m   |   Depth = 1.1m
Center X = -0.6m   |   Center Y = 3.2m   |   Center Z = 0

creare una nuova surface (sempre tasto q), chiamarla blue, ed impostare il colore 37.82.186.

Piede (fig.4):
spostarsi sul layer 4, creare un box con i valori:

Width = 0.8m   |   Height = 1.8m   |   Depth = 0.9m
Center X = -0.5m   |   Center Y = 1.2m   |   Center Z = 0


1.3.
A questo punto abbiamo realizzato il bacino e la gamba destra. Non ci resta che effettuare un mirror sulla coscia, la gamba ed il piede, creando in questo modo la gamba sinistra... iniziamo.

Passare al layer 2 (dove c'e' la coscia), selezionare il tool mirror (Shift + v), quindi premere n per aprire il pannello Numeric, non modificando i parametri (lasciare tutto a 0). Apparirà la coscia sinistra.
Premere Ctrl+h per impostare il selettore di poligoni, selezionare il nuovo oggetto creato (quindi, la coscia sinistra); tagliarlo Ctrl+x, spostarsi al primo layer vuoto (dovrebbe essere il 5), e incollare (Ctrl+v). Abbiamo così creato la coscia sinistra.

Procedere allo stesso modo sia per la gamba destra (layer 3) creando la gamba sinistra nel layer 6 e per il piede destro (layer 4), creando il piede sinistro nel layer 7.

Abbiamo completato la modellazione della parte inferiore del nostro primo robot in 3d. E' un modello semplice, ma per iniziare va bene.
In cliccando sulla fig. 6 possiamo vedere lo "slideshow" degli oggetti sin qui creati.

1.4.
Passiamo alla modellazione del busto: prima realizzeremo la vita, e poi il torace. Il metodo di lavoro sarà identico a quello descritto al punto (2.).

Vita (fig. 7):
Selezionare un layer vuoto (dovrebbe essere l'8).
creare un box con le seguenti caratteristiche:

Width = 1.5m   |   Height = 1.4m   |   Depth = 1m
Center X = 0   |   Center Y = 1.1m   |   Center Z = 0

Aprire il pannello Surfaces (tasto q) ed assegnare al modello la surface "white".

Torace (fig. 8):
creare un box con le seguenti caratteristiche:

Width = 2.3m   |   Height = 1.4m   |   Depth = 1.3m
Center X = 0   |   Center Y = 2.1m   |   Center Z = 0

Aprire il pannello surface e creare una nuova superficie chiamandola "red". Assegnare il colore 163.29.29

1.5.
Ora è il momento delle braccia: modelleremo prima l'avanbraccio, poi il braccio e quindi la mano (che, nella nostra versione semplificata, sarà sempre un parallelepipedo).
Anche in questa parte, la modellazione segue sempre il metodo finora adottato.


Avanbraccio (fig.9):
L'avanbraccio è in realtà suddiviso in due parti, che modelleremo separatamente:
per la spalla, selezioniamo il primo layer libero (dovrebbe essere il 10), e creiamo il solito box con le seguenti proprietà:

Width = 0.9m   |   Height = 0.7m   |   Depth = 0.9m
Center X = -1.6m   |   Center Y = 2.5m   |   Center Z = 0

applichiamo la surface "red" a questo modello.
Ora, per semplicità selezioniamo un nuovo layer (l'11), e qui creiamo il box per l'avanbraccio vero e proprio:

Width = 0.6m   |   Height = 0.8m   |   Depth = 0.6m
Center X = -1.6m   |   Center Y = 1.8m   |   Center Z = 0

applichiamo a questo elemento la surface "white" (sempre aprendo il pannello Change Surfaces con il tasto q).
Tagliamo tutto il modello corrente (il layer 11 diventera' vuoto), torniamo al layer 10 dove si trova la spalla, ed incolliamo (Ctrl+v). L'avanbraccio è così completato.



Braccio (fig.10):
selezionare il layer 11 (ora vuoto), e creare un box con le proprietà:

Width = 0.8m   |   Height = 1.4m   |   Depth = 0.8m
Center X = -1.5m   |   Center Y = 0.7m   |   Center Z = 0

applicare la superficie "red".

Mano (fig.11):
selezionare il layer 12 e creare un box con le proprietà:

Width = 0.6m   |   Height = 0.6m   |   Depth = 0.6m
Center X = -1.55m   |   Center Y = -0.3m   |   Center Z = 0

Creare una nuova surface di nome "blue" con i valori 37.82.186.

1.6.
Così come nel punto (3.), applichiamo il tool Mirror sull'avanbraccio, il braccio e la mano per creare le versioni di sinistra, tagliamole e incolliamole in layers vuoti. Le versioni sinistre dovrebbero risiedere, rispettivamente, nei layers 13, 14 e 15.

In fig. 12 possiamo osservare il modello realizzato nei par. 4, 5, 6.

1.7.
Completiamo il modello realizzando il collo e la testa. Stesso procedimento:

Collo (fig. 13):
selezionare il primo layer vuoto (dovrebbe essere il 16) creare un box con le proprietà:

Width = 0.6m   |   Height = 0.2m   |   Depth = 0.5m
Center X = 0   |   Center Y = 2.9m   |   Center Z = 0

Assegnare all'oggetto la surface "darkGray".

Testa (fig. 14):
in un nuovo layer (17), creare l'ultimo box con le proprietà:

Width = 0.76m   |   Height = 1.0m   |   Depth = 0.93m
Center X = 0   |   Center Y = 3.5m   |   Center Z = -0.15m

Assegnare alla testa la surface "blue".

A questo punto, andiamo a modificare i nomi dei layers: questa è un'operazione che ci tornerà utile quando ci sposetermo nei Layout.

Per la nominazione dei layers, utilizzeremo i nomi inglese delle parti anatomiche. La tabella seguente illustra il numero del layer, il nome inglese da assegnare, e l'equivalente italiano. Ovviamente nessuno vi impedisce di nominare i layer con i nomi italiani, se questo vi semplificherà il lavoro...

Cliccate su F7: si aprirà la finestra di gestione dei layers: cliccate due volte sul layer che desiderate rinominare ed introducete i nomi di ciascuna parte del corpo.
Se avete seguito correttamente il tutorial, i vostri layers dovrebbero coincidere con quelli riportati nella tabella sottostante (vedete anche fig. 13).
Copiateli sul vostro modello (vi consiglio di copiare il nome inglese):

Num Layer Italiano Inglese
1 bacino pelvis
2 ds_coscia r_thigh
3 ds_gamba r_leg
4 ds_piede r_foot
5 sn_coscia l_thigh
6 sn_gamba l_leg
7 sn_piede l_foot
8 vita waist
9 torace chest
10 ds_avanbraccio r_shoulder
11 ds_braccio r_arm
12 ds_mano r_hand
13 sn_avanbraccio l_shoulder
14 sn_braccio l_arm
15 sn_mano l_hand
16 collo neck
17 testa head

1.8.
Se tutto è andato bene, in 10 minuti avete modellato il vostro primo robot.
Non sembra granche'... ma sposiatiamoci adesso nel Layout: qui imposteremo la catena gerarchica in modo da collegare ogni singolo arto con gli altri. In questo modo potremo muovere il nostro modello e metterlo in posa come avete osservato nel rendering all'inizio di questa pagina. Il risultato sarà molto migliore...

Modellare il vostro primo Robot in 3d
1 2 3 4 Successivo >



Inserisci il tuo commento